Blog: http://lemieidee.ilcannocchiale.it

Non contro l'IMU, ma per un'altra IMU

Dobbiamo spostare la tassazzione dai redditi ai capitali ed ai beni.
Il reddito è nascondibile, un bene invece è inalienabile.
Una casa c'è, esiste, si sa dov'è e dove si trova. Il denaro invece può essere scambiato troppo spesso senza che si sappia esattamente dove è transitato.

Nell'ottica quindi di abbassare le tasse sui redditi per alzarle sui patrimoni (perchè le tasse servono, e non si può semplicemente dire che vanno tolte, semmai vanno rese più eque) è necessaria anche l'IMU.
Questa però è un IMU giusta?
Probabilmente no, non lo è, perchè non conosce progressività e soprattutto è in attesa di una revisione delle mappature catastali che sarà lunga.
Quindi non dobbiamo dire, ed infatinon lo diciamo e facciamo bene, che vogliamo togliere o abbassare l'IMU. Dobbiamo dire che:

  1. Grazie all'IMU abbasseremo la tassazzione sul lavoro e sulle pensioni. Ovviamente poi dopo averlo detto lo dobbiamo fare!
  2. L'IMU va resa più progressiva. Se uno possiede dieci appartamenti allora è giusto che paghi sulla prima casa un'IMU considerevole perchè è facile presumere che la persona sia benestante e si possa permettere di pagare un po' di più. Chi ha solo una casa, quella di proprietà, deve pagare meno se non addirittura deve essere esentato qualora il suo reddito non gli permetta di pagare.

La Destra dice di voler eliminare l'IMU dalla prima casa "a prescindere" dal patrimonio in possesso. Il centro gli strizza l'occhio, dicendo che ci stann pensando anche loro. Noi invece dobbiamo dare le risposte serie, le risposte vere. Perchè noi non siamo contro l'IMU, ma siamo per un'altra IMU.

Pubblicato il 9/1/2013 alle 9.21 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web